lunedì 22 febbraio 2010

Sabato 22 febbraio 1964

video

NAZIONALE

telescuola

Il Ministero della Pubblica Istruzione e la RAI-Radiotelevisione Italiana
presentano
SCUOLA MEDIA UNIFICATA
Prima classe:
8,55 - 9,20 MATEMATICA
Prof.ssa Liliana Artusi Chini
10,10 - 10,35 ITALIANO
Prof. Lamberto Valli
11,00 - 11,25 EDUCAZIONE ARTISTICA
Prof. Franco Bagni
12,10 - 12,35 GEOGRAFIA
Prof. Claudio Degasperi
Seconda classe:
11,45 - 12,10 LATINO
Prof. Gino Zennaro
13,00 - 13,25 GEOGRAFIA
Prof.ssa Maria Bonzano Strona
13,25 - 13,50 FRANCESE
Prof. Enrico Arcaini
13,50 - 14,15 INGLESE
Prof. Antonio Amato
14,15 - 14,40 APPLICAZIONI TECNICHE
Prof. Giorgio Luna
Terza classe:
8,30 - 8,55 ITALIANO
Prof.ssa Fausta Monelli
9,20 - 9,45 ITALIANO
Prof.ssa Fausta Monelli
9,45 - 10,10 LATINO
Prof. Gino Zennaro
10,35 - 11,00 STORIA
Prof.sa Maria Bonzano Strona
11,25 - 11,45 EDUCAZIONE MUSICALE
Prof.ssa Gianna Perea Labia
12,15 - 13,00 OSSERVAZIONI SCIENTIFICHE
Prof.ssa Donvina Magagnoli

14,55 - 16,30 EUROVISIONE
Collegamento tra le reti televisive europee
FRANCIA: Parigi
RUGBY: FRANCIA - INGHILTERRA
Torneo delle Cinque Nazioni
Telecronista Paolo Rosi

17,30 SEGNALE ORARIO
GIROTONDO (Saiwa - Sidol - Burro Milione Invernizzi - Elah)

la TV dei ragazzi
17,31 FINESTRA SULL'UNIVERSO
Invenzioni, scoperte ed attualità scientifiche
a cura di Giordano Repossi
Centrali atomiche in miniatura
Presentano Silvana Giacobini e Benedetto Nardacci
Realizzazione di Alvise Sapori
18,00 TELETRIS
Giuoco televisivo a premi
Presenta Silvio Noto
Regia di Walter Mastrangelo

ritorno a casa
18,30 Il Ministero della Pubblica Istruzione e la RAI-Radiotelevisione Italiana
presentano
NON E' MAI TROPPO TARDI
Secondo corso di istruzione popolare
Insegnante Alberto Manzi
19,00 TELEGIORNALE
della sera - 1a edizione
ed
ESTRAZIONI DEL LOTTO
GONG (Invernizzi Milione - Aiax liquido)
19,20 TEMPO LIBERO
Trasmissione per i lavoratori a cura di Bartolo Ciccardini e Vincenzo Incisa
Realizzazione di Guido Gianni
19,50 SETTE GIORNI AL PARLAMENTO
a cura di Jader Jacobelli
Realizzazione di Armando Dossena

ribalta accesa
20,12 TIC - TAC (Caramelle 3 Tre Sperlari - Super Orzo Bimbo - Deodorante Snif - Monsavon - Olio Berio - Verdal)
20,15 SEGNALE ORARIO
TELEGIORNALE SPORT
ARCOBALENO (Biancheria La Castellana - Strofinaccio Favila - Ramek - Arrigoni - Zoppas - Amami hair spray)
PREVISIONI DEL TEMPO
20,30 TELEGIORNALE
della sera - 2a edizione
20,50 CAROSELLO
(1) Tè Ati - (2) Kim Pasta Combattenti - (3) Cynar - (4) Chlorodont
I cortometraggi sono stati realizzati da: 1) Paul Film - 2) Unionfilm - 3)Adriatica Film - 4) General Film

21,00 BIBLIOTECA DI STUDIO UNO
Spettacolo musicale realizzato da Antonello Falqui e Guido Sacerdote
IL FORNARETTO DI VENEZIA
con
il Quartetto Cetra, Gianni Agus, Maurizio Arena, Carlo Campanini, Gloria Christian, Lelio Luttazzi, Lauretta Masiero, Sandra Mondaini, Gino Ravazzini, Grazia Maria Spina, Mario Valdemarin, Raimondo Vianello, Enrico Viarisio
Orchestra diretta da Bruno Canfora, con i 4 + 4 di Nora Orlandi
Coreografie di Gino Landi
Testi di Dino Verde, Antonello Falqui e Tata Giacobetti
Scene di Cesarini Da Senigallia
Costumi di Folco
Regia di Antonello Falqui
22,05 L'APPRODO
Settimanale di lettere ed arti
a cura di Silvano Giannelli, Raimondo Musu e Luigi Silori
Presenta Edmonda Aldini
Realizzazione di Enrico Moscatelli
22,50 CRISTO TRA GLI UOMINI
Conversazione di Padre Giulio Bevilacqua dell'Oratorio di Brescia
23,05 TELEGIORNALE
della notte

SECONDO

21,00 SEGNALE ORARIO
TELEGIORNALE
Edizione del 2°
21,10 INTERMEZZO (Signal - Tè Star - Golia - Olio Bertolli)
21,15 LA BALLATA DELLE QUATTRO AMERICHE
Un viaggio nell'America Latina di Gian Paolo Callegari
22,05 LA PAROLA ALLA DIFESA
Un uomo contro se stesso
Racconto sceneggiato - Regia di Paul Bogart
Distr. : C.B.S. - TV (New York)
Int.: E. G. Marshall, Robert Reed, Ivan Dixon, Ellen Holly
22,55 NOTTE SPORT
-------------------------------------------------------------------------------------

Prima di tutto ci scusiamo per il forte ritardo con cui pubblichiamo il post di oggi, a seguito di improvvisi contrattempi che non ci hanno permesso di essere in postazione all'ora consueta.
Eccoci dunque pronti a parlare di uno spettacolo davvero storico tra i tanti varietà prodotti dalla RAI: Biblioteca di Studio Uno, formula che coinvolge ancora oggi chi ha la fortuna di imbattersi nelle relative registrazioni, a più riprese comparse anche nelle edicole, dapprima sotto forma di VHS e poi (storia delle ultime settimane) in DVD. Questo mettere elegantemente in burletta otto capolavori della letteratura di tutti i tempi e paesi, servendosi fondamentalmente di dialoghi musicali ricavati da celebri canzoni o romanze operettistiche, è il perfezionamento delle rivisitazioni dei vari generi cinematografici proposte dal Quartetto Cetra nella seconda edizione dello Studio Uno di Falqui e Sacerdote, ciclo di cui abbiamo già diffusamente parlato una ventina di giorni fa. Evidentemente quelle parodie a tempo di musical erano piaciute tanto, per cui fu quasi per acclamazione che, nell'estate del 1963, Falqui, Sacerdote e i Cetra decisero di puntare tutto su questa chiave di lettura per costruirvi un intero ciclo di spettacoli settimanali. Da Il Conte di Montecristo a Il fornaretto di Venezia, da I tre moschettieri a Dottor Jekyll e Mister Hyde, da Via col vento (ribattezzato La storia di Rossella O'Hara per ragioni di diritti) a La primula rossa, da Al Grand Hotel all' Odissea, si trovò il giusto modo di rendere ancor più appetibili i relativi intrecci, tirando così fuori questi otto film musicali per la TV, in grado di coinvolgere attori e cantanti tra i più noti ed amati del momento. Anche se qualche critico televisivo del tempo fu esageratamente severo nel giudicare la trasmissione di Falqui e Sacerdote, ritenendola complessivamente mediocre, la fama di Biblioteca di Studio Uno fu perennemente rinnovata, tanto che quegli otto romanzi sceneggiati in chiave di rivista rimasero dei capolavori di finezza unici ed inimitabili. Quando, nel 1991, su Canale 5 se ne tentò un aggiornato remake con I tre moschettieri ed Odissea, ma senza i Cetra (Giacobetti e Chiusano erano già morti) e Falqui, appena ritiratosi dall'attività, molti rimasero delusi, e non certo a torto: mancava una cura adeguata sia dei testi che della regia (che peraltro era dell'esperto Beppe Recchia), ed anche i cast reclutati per l'occasione valevano meno della metà di quelli dell'inverno 1964. Forse funzionano meglio, sia per la semplicità della struttura che per la passione e l'abnegazione degli autori, omaggi al mitico programma che di tanto in tanto, prendendo spunto dai più svariati soggetti, non solo letterari ma anche storici, al giorno d'oggi fioriscono nel sottobosco delle filodrammatiche locali o delle scuole di teatro riservate ai giovani, che così possono esprimersi in più modi contemporaneamente (mimica, recitazione, canto e danza).
Il 22 febbraio 1964 andava in onda la puntata di Biblioteca di Studio Uno dedicata a Il fornaretto di Venezia: abbiamo pensato di allegarne al nostro intervento un breve estratto, che ci auguriamo sia sufficiente per spiegare (a quei pochi, tutto sommato, che non lo conoscessero ancora) il meccanismo di questa trasmissione, che ha ottenuto incoraggianti riscontri anche fuori d'Italia, vincendo il festival di Montecarlo, suscitando curiosità anche al Golden Rose Festival di Montreux, pur non piazzandosi tra i primi tre posti, e godendo di regolari e costanti trasmissioni anche in America Latina, a volte con sottotitoli in spagnolo.
Vi salutiamo caramente e vi diamo appuntamento a domani, quando ci affideremo al primo dei due ospiti che dovrebbero intervenire nel corso di questa settimana appena incominciata.
Buona notte da
CBNeas !

Nessun commento: